cosa resta da fare?

E ora che tutto si ferma e non si sa per quanto tempo? Cosa resta da fare?

Difficile. Tutto va a rotoli. La schiena. Il senso di disequilibrio del Transalp nelle rotonde. I freni davanti che continuano a fischiare. Il bauletto che non si trova al prezzo che voglio…

E allora? Cosa resta da fare? Cosa continui a sognare, mi chiedo?

Il virus poi ti ferma in casa? Allora è pronto il senso di impotenza. L’ansia cresce in me. Il senso che non c’è tempo e quando ne avrei da dedicare al sogno, in realtà mi viene tolta la possibilità di poterlo vivere appieno dedicandomi alla moto.

E invece no. Le cose a volte si mettono in fila da sole.
E potresti ripartire, certamente non volare ma viaggiare” (Sì, viaggiare – Lucio Battisti)

Il bauletto arriva. 175 euro, “usato ma tenuto bene” (Mare mare – Luca Carboni). Sempre della linea Dolomiti della GIVI; perfettamente simile ai bue laterali. Resteranno con me a lungo, che sia il Transalp o un’altra moto in futuro. E pensare che nuovo costa come minimo 380 euro…

Un bel 46 litri in alluminio ! Resta solo da aspettare che mi arrivino le serrature SL105 della GIVI per uniformare la chiave per tutti i bauli, compreso il portaattrezzi laterale sinistro (GIVI S250 TOOL BOX).

E così ti rimbocchi le maniche. E allora proviamo a risolvere il fischio dei freni. Compero il pulitore dei freni della WD40 e la pasta a base di rame per attutire le vibrazioni. Un paio di video su come si fa su youtube, e via !

Smontaggio pinza destra
Prima…
…e dopo (pinza sinistra)
Un po’ di pasta di rame (rigorosamente solo sul retro delle pastiglie, dove i pistoncini premono)
La pasta a base di rame resiste alle alte temperature
Pinza sinistra pronta per essere rimontata

Alla fine del rimontaggio un bel po’ di pompate e qualche frenata lunga in garage, e tutto sembra ok. Ma il fischio c’è ancora… Mi viene in mente che forse devo rimettere della pasta anche dietro la gabbietta antivibrazione, proprio sul dorso della pastiglia. Vedremo… casomai la prossima volta.

E poi ti accorgi che la ruota dietro è sgonfia… che abbia forato? Mi manca solo quello… mi butto giù? No niente, resisti e cerchi se trovi il chiodo…

Niente… non lo trovo. Rigonfio e poi vediamo nei prossimi giorni.

E ora passiamo alle cose più apparentemente estetiche, ma in realtà fondamentali. Le leve al manubrio di frizione e freno alleggerite e pluriregolabili.

Leva freno
Un dettaglio della leva del freno
Leva frizione

Una risposta a “cosa resta da fare?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.